Pagine

martedì 19 giugno 2012

TG1 e tecnologia: accoppiata perdente.

Mettendo da parte le proprie preferenze e/o necessità in materia di informatica, chiunque segua un minimo il mondo della tecnologia ed abbia visto il TG1 di oggi (19/06) non può non aver subito uno shock.

Per tutti gli altri vado a riassumere i fatti:

La notte scorsa Microsoft ha presentato il suo tablet “Surface” più o meno all’una ora italiana. Come noto, è raro che la casa di Redmond produca hardware in proprio e in genere quando accade, la cosa merita attenzione (basti pensare ad xbox).

Il TG1 offre un servizio sul Surface, del quale non spiega assolutamente nulla, a parte il definirlo la risposta ad iPad, al quale “somiglia troppo”.

Tra le similitudini viene addirittura elencato il display uguale! Anche gli Apple fan più accaniti a questo punto si saranno fatti una risata… Il Surface ha un wide screen di 10,6”, mentre la tavoletta di Cupertino un 4:3 di 9,7, anche a vederli in foto ci si accorgerebbe che hanno forme diversissime (oltre il retina)!

Se poi la somiglianza vista dal TG1 è il fatto che entrambi i display siano piatti, credo che dovranno aspettare un po’ per imbattersi in tablet dallo schermo concavo (ammesso che abbiano un senso).

Poi nulla, nessuna notizia. A parte che “esiste una versione pro” e “in più ha la porta USB”.

Nulla sul fatto che Surface sarà sia in versione ARM che x86. Nulla sul fatto che sarà il primo tablet con un OS completo e studiato apposta per questa interfaccia (come è noto iPad utilizza iOS non OSX).

Poi la fantastica chicca finale: “si tratta di scegliere tra il genio di Steve Jobs e l’ingegno di Bill Gates”.

A questo punto alcuni saranno quasi svenuti dalle risate, ed altri avranno ripetutamente sbattuto la testa allo spigolo della scrivania!

Qualcuno ha informato il TG1 che Gates non è più CEO di Microsoft da 10 anni e che Jobs è morto?

Probabilmente gli sarà sfuggita la notizia. D’altronde saranno stati troppo impegnati a trovare le “differenze tra Surface ed iPad”.

P.S. la cover multi touch è proprio una genialata…

Nessun commento:

Posta un commento

Posta un commento